Fare blog nel 2020. Il blog è morto. Viva il blog.

Fare blog nel 2020.
Il blog è morto. Viva il blog.

Di MATTEO SPADONI, ACCOUNT
Aprile 2020

Scarica contenuto pappa reale

Può essere utile oggi alla comunicazione di un’azienda l’apertura di un blog?

Così come in tanti ambiti della cultura e della società, anche in comunicazione è abitudine dichiarare la fine di un particolare trend o di una attività che nel tempo si era affermata come punto di riferimento dell’intero sistema dandola per spacciata, ormai superata dallo scorrere inesorabile del tempo e dalle nuove tendenze, sempre migliori, sempre più efficaci e più efficienti.
In questi ultimi tempi anche il blog, strumento che ha segnato la comunicazione a cavallo fra gli anni Zero e Dieci del Duemila, ha dovuto affrontare la sentenza che lo condannava ad una inevitabile estinzione, surclassato dai social e dalle nuove forme di interazione che lo hanno reso tutto d’un tratto un modo di comunicare irrimediabilmente obsoleto.
Ma è davvero così? Il blog è destinato alla scomparsa, oppure anche nel 2020 ci può essere spazio per lui? Quale può essere, da un punto di vista di strategia di comunicazione di una azienda, l’utilità di aprire un proprio blog? Esiste ancora una nicchia per questo canale di comunicazione, magari meno immediato e sintetico di altri, ma comunque indicato per chi vuole trattare temi specifici in modo approfondito ed esaustivo?

La risposta, come in tanti altri casi, è sì. Le condanne a morte di questo o quel metodo di comunicazione sono spesso superficiali e frettolose, molte volte anche pretestuose, con il solo obiettivo di trovare un bersaglio da attaccare per dare risalto alla ennesima “next big thing” che irrompe sul mercato.
Il blog, questo “particolare tipo di sito web in cui i contenuti vengono visualizzati in forma anti-cronologica (dal più recente al più lontano nel tempo), gestito da uno o più blogger che pubblicano, più o meno periodicamente, contenuti multimediali, in forma testuale o in forma di post, concetto assimilabile o avvicinabile a un articolo di giornale”, come recita Wikipedia, può essere ancora oggi uno strumento molto valido all’interno di una strategia di comunicazione integrata. Difficilmente può esserne il perno attorno cui far ruotare tutta la strategia, ma possiede caratteristiche e peculiarità che lo rendono un ottimo strumento complementare per rafforzare le attività che vengono portate avanti sui canali principali del media mix aziendale.
Questa presentazione vuole analizzare più nel dettaglio cosa ha reso e cosa rende ancora oggi il blog uno strumento di valore, quali sono i suoi punti di forza e i suoi difetti strutturali, e come può rispondere ancora in modo efficace agli obietti di comunicazione definiti dalla strategia.

Scarica contenuto pappa reale

Vedi altre presentazioni

Brand idea:
che cos'è e a cosa serve?


di Giampiero Cito
Direttore Creativo, aprile 2020
Funnel Strategy: che cos'è e a cosa serve?

di Sara Paoli
Account, luglio 2020
La psicologia dei colori

di Cecilia Ferri
Art Director, Novembre 2020

CONTATTACI

Giango srl Via dei Termini 6, 53100 Siena
t. +39 0577 1482080 email: info@giangocomunicazione.it
p.iva: 01388570523
Privacy - Informativa Cookie